IO VENGO PRIMAA volte bisogna perdersi per ritrovarsi.
.
⚠️ Leggi il primo commento, c’è un regalo per te!
.
Anna ama profondamente il suo lavoro, ma il prendersi cura degli altri a volte prende il sopravvento.
In lei c’è una parte che si sente inadeguata e che la spinge a dare sempre di più.
Quando una persona, sia un cliente o un amico, le chiede aiuto, sente dentro una spinta così forte che la porta a non rispettarsi.
.
È così che ha iniziato a perdersi.
Ha iniziato a dimenticarsi di sé.
.
Mettendo sempre al primo posto il suo lavoro, i suoi clienti.
Ha smesso di ascoltare i propri bisogni.
Ha smesso di mangiare con cura, un panino e via.
Ha sacrificato la sua vita privata.
Ha smesso di prendersi cura di sé, non era importante.
Non c’era tempo.
.
E Anna ha ceduto.
Te lo immaginavi?
Già, il suo corpo l’ha messo k.o.
Le ha detto: “Tu non mi ascolti? Bene ci penso io!”
Così Anna si è fermata.
Con un dolore che poteva evitare, se solo si fosse ascoltata.
.
Spesso quando lavori come Professionista del Benessere fa i conti con la “sindrome della crocerossina”, col desiderio di aiutare tutti e una empatia devastante.
Ma questo non va bene, può distruggerti.
Va equilibrata.
.
Anna l’ha compreso a sue spese.
Ma ha anche imparato che mettersi al primo posto non significa essere egoisti, come erroneamente pensava.
Significa, invece, preservare le proprie energie, rendersi forti e saldi, per poter essere davvero d’aiuto.
.
Ora ti chiedo: anche a te è capitato di venire dopo?
Dopo il lavoro, la famiglia o gli altri?
Di non riuscire a staccare dal lavoro che ami?
.
Bene
Prima che la passione si tramuti in tortura e che le tue energie svaniscano, fai qualcosa:
Mettiti al primo posto!
Valerio Folloni

1 thought on “IO VENGO PRIMA

  1. Credi sia arrivato il momento di portare equilibrio nella tua vita? Commenta con un 🔥 per dire “IO VENGO PRIMA” e fissare la tua call trasformativa gratuita di 30′ direttamente con me. Ti spiegherò come trovare equilibrio tra il lavoro e il tuo benessere sentendoti follemente felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *